La focale spiegata a mia nonna

LEGENDA:
N = Nonna
L = Luca

N – Allora mi spieghi cos’è questa focale di cui tanto si parla?
L – Ok nonna, guarda questa immagine e ascoltami…

Focal-length

L – Nonna, di cosa sono fatte le lenti degli obiettivi?
N – Di vetro.
L – Esatto. E qual è una delle caratteristiche del vetro?
N – Che devia i raggi di luce? (mia nonna sintetizza così il concetto di rifrazione)
L – Bravissima! Adesso guarda i raggi di luce evidenziati in rosso nella figura: sono dei raggi che provengono da molto lontano e che quindi incidono sulla lente parallelamente ad essa. La lente li fa convergere in un punto: è il punto F, lo vedi?
N – Sì non sono cieca.
L – Benissimo… quello è il punto di fuoco ed è anche il punto in cui è collocato il sensore della fotocamera.
N – Ah… non c’è più la pellicola?
L – Si va bene nonna… dove trovi il sensore o la pellicola. Ad ogni modo, la distanza tra il punto di fuoco (F) e il centro ottico della lente è la distanza focale (f).
N – Tutto qui?
L – Tutto qui.
N- Quindi l’altro giorno quando mi parlavi dell’obiettivo da 50mm… quei 50mm sono la distanza tra il sensore e la lente?
L – Sì. Per la precisione tra il sensore e il centro ottico della lente, ma vedo che hai capito.

N – Ok e adesso che so cos’è la focale che me ne faccio di questa nozione?
L – La focale incide su molti aspetti della fotografia.
N – E me li spieghi tutti?
L – Forse… ma non oggi nonna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *